ART SEED #5. ANNA RADAELLI. 46°12’52.59″N 10°09’11.37″E

Il Critico e Curatore Anna Radaelli getta il suo seme e crea una piattaforma di approfondimento sulle tematiche e il lavoro di un gruppo di artisti.

In questi giorni in cui abbiamo un po’ di tempo per pensare e ripensarci, in cui le persone che scrivono nei social dicono sempre le stesse cose e, soprattutto, musei e gallerie sono chiuse, mi sono ricordata di quando, durante la guerra, il personale dell’Hermitage a San Pietroburgo ha continuato a descrivere i quadri davanti a delle cornici vuote, mentre le opere erano riposte al sicuro dal conflitto. Questo è il potere dell’arte: andare oltre e permetterci di, come diceva Dante nell’Inferno, “Uscire a riveder le stelle”. Ecco, non voglio che l’emergenza ci porti a svalutare l’importanza della nostra eredità culturale, perché è solo coltivando Bellezza che potremo raccoglierne. Dunque, la mia proposta è la seguente: lavoriamo insieme a dei brevi video in cui l’artista (voi) descriverete un’opera (la sfumatura o un particolare di un’opera) con il cuore e con gli occhi d’artista, senza rivelarne il titolo o l’autore. Per me è fondamentale che il messaggio arrivi al cuore, parlando di corpo e spirito (vedete voi che canali usare), perché in questo momento non abbiamo bisogno a mio avviso di messaggi troppo cerebrali o difficili da interpretare. Dopotutto l’arte serve come canale.

Aprile 2020.

Condividi tramite: